Caicava

TAPPA S09 SENTIERO ITALIA del 14 aprile 2019

CLUB ALPINO ITALIANO

TAPPA S09 SENTIERO ITALIA


Scarica l’articolo in pdf

Domenica 14 aprile, alle ore 9.00, appuntamento a Serino per la seconda tappa del tratto irpino: S09 Sentiero Italia Cà Rocchi (785 m) – Piano di Verteglia (1187 m).

Il gruppo escursionistico del Club Alpino Italiano, costituito da soci provenienti dalle diverse sezioni della Campania, è accolto a Cà Rocchi, in un clima di vivo entusiasmo, dal presidente regionale Raffaele Luise, dal presidente della sezione di Avellino Vito Abate e dai soci Accompagnatori AE Alfonso de Cesare, Giulia Affinito e Giovanni Di Grezia ASE.

Il presidente regionale Raffaele Luise, il presidente Vito Abate e Alfonso de Cesare salutano i soci presenti, i presidenti delle sezioni, i componenti del Soccorso Alpino, i volontari della Croce Rossa. Informano sulla tappa di sabato 13 aprile S08 Acerno – Cà Rocchi, organizzata dalla sezione di Salerno. Alfonso de Cesare passa poi a illustrare con precisione il percorso della giornata, inserito nel progetto trekking Sentiero Italia, tratto irpino, predisposto e preparato accuratamente dal gruppo di lavoro che ha svolto attività preliminare di sopralluogo, di segnatura orizzontale, verticale e pulizia del sentiero. I partecipanti ricevono una cartina con il sentiero tracciato con rilievo GPS ed una brochure informativo – descrittiva dell’itinerario. I soci accompagnatori, conducono il nutrito gruppo, con perizia, lungo il fiume Sabato fino alla sorgente.

Il cammino è sinuoso, segna un tratto di bosco di castagni e a poco a poco si fa strada una faggeta, ancora nuda, ma imponente, tronchi che svettano sontuosi e nel sottobosco macchie paglierine: delicate e pallide primule; a tratti fa capolino la timida viola mammola, odorata, e un olezzo pervade l’aria, percepito intenso nell’umida e fresca mattina,  anche la viola calcarata si scorge, graziosa, inaspettata, inizialmente isolata, poi le pennellate violacee si ripetono fino a dipingere un tappeto indaco.

Giunti a Varco colla Finestra (1061 m) si piega a sinistra e si interseca il sentiero104, di seguito il sentiero 111, su una sterrata che attraversa una faggeta e il sentiero144 che porta allo Scorzella e al Faggio Scritto.

Arrivati al piano delle acque Nere prima e ai piani di Verteglia poi, Francesca Bellucci descrive mirabilmente il territorio, l’origine geologica dei rilievi, la permeabilità delle rocce che formano il sistema orografico, l’infiltrazione delle acque, il fenomeno del carsismo tra doline e inghiottitoi.

Il cammino termina al rifugio Perlasca nel pianoro di Verteglia con una gioiosa sosta a suon di organetto e tamburelli, tra assaggi di squisiti prodotti tipici: caciocavallo ”impiccato” e ancora pane e burro,  innaffiati dal vino e da una copiosa dose di cordialità e di ospitalità, in autentico spirito caino. Grazie a tutti gli organizzatori, ad Alfonso de Cesare, a Raffaele Luise, ai presidenti delle sezioni partecipanti, per la splendida giornata, senza sole, ma irradiata dalla luce dell’amicizia.

Lucia Palumbo

 

Lascia un commento

Chiudi il menu

Questa é una pagina modale.

Si puó fare anche con un widget di Elementor, peró questa è molto versatile, anche se bisogna collegarla manualmente a un bottone.